LA DENTATURA E IL CRANIO DEL GATTO

 

Il gatto un cacciatore il cui corpo si evoluto per meglio compiere meglio agguati, inseguimenti e catture.

Anche il cranio e con lui tutta la struttura della testa e del collo si sono adattati alla caccia:  cranio, corto e robusto per una presa forte ma precisa e denti ridotti di numero per meglio adattarsi alla cattura e ad una dieta rigorosamente carnivora. 

A differenza del cane che ha 42 denti, il gatto ne ha "solo" 30, 16 in quella superio e 14 in quella inferiore secondo il seguente schema:

M  pM  pM  pM   C   In  In  In  In  In  In   C   pM  pM  pM  M
M  pM  pM   C   In  In  In  In  In  In   C   pM  pM  M
   

I canini (c), certamente i pi evidenti, hanno una forma aguzza atti ad afferrare e lacerare le prede, i molari (m) e i premolari (pM) grazie alla forza dei muscoli masseteri servono a tagliare la carne e i tessuti duri come muscoli e tendini, gli incisivi (In) sono molto piccoli e pare che non abbiano nessun ruolo nella masticazione.

Nei gattini l’eruzione dei denti da latte avviene intorno alla 3a settimana di vita mentre la sostituzione con i denti permanenti inizia dagli incisivi al 3 mese.

Alcune volte pu accadere che i denti permanenti crescano accanto a quelli da latte senza che questi ultimi cadano  andando la forma della dentatura. In alcuni casi questa doppia presenza permane per poche settimane ma se non si risolve spontaneamente necessaria un asportazione da parte del veterinario per evitare problemi di occlusione.

Anche i gatti come gli umani possono soffrire di patologie dentali e gengivali quali carie, tartaro o infezioni gengivali per la cui prevenzione sono fondamentali le visite di controlla dal proprio veterinario.

ANATOMIA

DR Marco Benedet  marco@gattiandcats.it  
All Rights Reserved