IL GUSTO DEL GATTO

E' ben noto ai proprietari di un gatto, a differenza di quasi tutti i mammiferi, il  mici domestici non nutrono particolare interesse verso i dolciumi.
Trovare il  perché ai gatti non piace il dolce è stato oggetto di diversi studi e solo da poco si sono scoperte cose interessanti.

Innanzi tutto questo deficit, non riconoscere gli zuccheri, i gatti lo condividono con gli altri felini selvatici come leoni, tigri, leopardi e giaguari. 

Recenti studi hanno fatto scoprire che i gatti hanno un difetto in un gene che codifica la "lettura" del recettore dei sapori dolci.

n tutti i mammiferi il recettore per i sapori dolci è composto da due subunità proteiniche note come T1R2 e T1R3. Ciascuna parte viene codificata da un gene separato e nei gatti domestici il gene che codifica per la proteina T1R2 è difettoso.

Lo stesso difetto genetico è stato osservato anche nelle tigri e nei ghepardi, il che suggerisce che sia comune a tutte le specie feline. 

Questa similitudine fa sospettare che questa sia una sorta di fossile molecolare, una volta probabilmente questo gene codificava correttamente ma ma ora non più per un difetto trasmesso geneticamente durante l'evoluzione.

ANATOMIA

© DR Marco Benedet  marco@gattiandcats.it  
All Rights Reserved