IL MANTELLO DEL GATTO

 


Manuale del Primo Soccorso 
del Cane e del gatto.
L'EFR degli animali.
Cosa fare quando non c'è il vet
del Dr. Marco Benedet
edito da 
Cosmopolis

Un gatto sano ha un mantello bello, lucido, piacevole da accarezzare. Spesso se un soggetto ha un brutto pelo, quasi sicuramente, avrà problemi di salute non necessariamente legati alla cute che merita una attenta valutazione da parte del proprio veterinario.

Anche se ogni gatto dedica molto del suo tempo alla cura del suo mantello un nostro aiuto sarà comunque necessario in particolare per i gatti a pelo lungo.

Ogni giorno tutto il mantello deve essere spazzolato, con pettini a maglie larghe per impedirgli di fare dei nodi impossibili da districare successivamente richiedendone l'asportazione con forbice o tosatrice.

Ogni soggetto deve essere abituato ad essere spazzolato da ogni parte ed eventualmente ad 
essere lavato ed asciugato

Le cure devono essere regolari in particolare in primavera-estate, quando la perdita di pelo è più abbondante per la muta, per evitare che lo stesso pelo una volta ingerito formi nello stomaco delle palle (pilobezoari) che possono dare gastriti e/o occlusioni. 
Alcune volte si può rendere utile la somministrazione di integratori alimentari contenenti vitamine, sali minerali, aminoacidi e acidi grassi che nel gatto in salute rendono il pelo ancora più bello. 

COME CURARE IL MANTELLO DEI GATTI A PELO LUNGO

IL MANTELLO TRICOLORE

LE MASCHERE

IL GATTO VERDE !

IL GATTO BIANCO

I BAGNI

SCEGLIERE UN GATTO A PELO LUNGO O CORTO

MANTELLO A PELO LUNGO  -  LE CURE

MANTELLO A PELO CORTO  -  LE CURE

I COLORI DEI MANTELLI

I DISEGNI DEI MANTELLI

CURIOSITA'     -   ANATOMIA

© DVM Marco Benedet  marco@gattiandcats.it  
All Rights Reserved