LA LETTIERA DEL GATTO

Come gestire la sabbietta per un ambiente salubre per lui e per voi.

In commercio ci sono diversi tipi di lettiera con pro e contro.

Sabbia tradizionale - assorbe l'urina abbastanza bene, ma le feci vanno rimosse frequentemente e ogni 4 - 5 giorni va cambiata completamente. E' tra le più economiche.

Sabbia conglomerante - ha la caratteristica che a contatto con le feci o l'urina forma delle palle facili da asportare. Spesso la loro facilità d'uso è direttamente proporzionata al prezzo che in alcuni caso può diventare alto anche se le migliori non e' quasi mai necessario il ricambio totale.

 

Granulati organici - hanno diversa origine, dal mais alla segatura di legno e tutte hanno una buona capacità assorbente. Alcune formulazioni sono molto efficaci altre meno. Tra i vantaggi c'è l'assenza di polvere che alcune volte può diventare fastidiosa per alcune lettiere minerali.

Alcune lettiere vengono profumate per contrastare i cattivi odori, ma alcuni gatti non sopportando tale odore evitano di usarla facendo le deiezioni in altri posti.

USO

Prima di versarle è utile mettere nella vaschetta una grande busta che ne faciliterà la completa asportazione e lascerà la vaschetta stessa sempre pulita.

Le vaschette più idonee sono quelle in plastica della dimensione adeguata a contenere il gatto e coi bordi sufficientemente alti (almeno 25 cm) per evitare che la sabbia finisca nell'ambiente. Alcune lettiere prevedono un coperchio con una porticina che le rende molto efficaci per evitare spargimenti di sabbia e di odori nell'ambiente. Da evitare le scatole di cartone che ben presto si impregnano di urina.

Alcune persone usano le deiezioni del proprio gatto come concime, in merito vanno fatte alcune precisazioni. Le feci dei gatti hanno poco "potere" concimante e come feci di carnivoro devono essere prima fermentate all'aperto per essere usate. Questo espone al rischio di richiamare altri gatti che ne aggiungerebbero delle fresche. Oltre a ciò, poiché le feci di gatto possono veicolare la toxoplasmosi, queste possono essere usate solo dopo essere state esposte al sole per molti giorni. Se ne deduce che questo uso e' sconsigliato oltre che poco comodo tenendo conto che spesso aggiungerebbe molta sabbia minerale alle nostre coltivazioni.

Se si hanno più gatti, alcune volte saranno necessarie più vaschette per evitare conflitti e quindi feci e urina per casa.

Ogni tanto anche se si usa la busta di plastica sul fondo della vaschetta è opportuno lavare e disinfettare completamente la vaschetta. Per il lavaggio va bene del comune sapone per stoviglie a patto che non lasci odori quindi andrà risciacquata attentamente. Per una disinfezione si potrà usare della candeggina. Usatela pura, lasciata agire per diversi minuti e poi abbondantemente risciacquata. Prima dell'uso accertarsi sempre che la vaschetta non abbia odori particolari che la farebbe rifiutare dal gatto.

AVVERTENZE

Quando usate una nuova lettiera o in caso di cuccioli fate attenzione che alcune volte i gatti posso gradirla e quindi ingerirla con gravi problemi di ostruzione.

CURIOSITA'

© Dr Marco Benedet  marco@gattiandcats.it  
All Rights Reserved